Al Rendano successo per la favola musicale “Rapunzel”

Please enter banners and links.

1

Sulla sinistra l’attrice Lorella Cuccarini

Un altro grande successo per la stagione teatrale del Rendano. Ieri sera, in scena la favola musicale “Rapunzel”. A conquistare il pubblico la magnetica Lorella Cuccarini nei panni di “Madre Gothel”, la zia cattiva della bionda pricipessa Rapunzel. Lunghi applausi e tanta emozione per lo straordinario musical “Rapunzel” diretto da Maurizio Colombi. Tutto esaurito, dunque, per la prima serata e questa sera, alle ore 20.30, la replica e già si prevede l’ennesimo sold out!

Evento patrocinato dall’amministrazione comunale di Cosenza e organizzato da un gruppo di operatori del mondo dello spettacolo locale: Enzo Noce, Giuseppe Citrigno e Gianluigi Fabiano. Sul palco del Teatro A. Rendano 12 appuntamenti all’insegna del divertimento e del puro spettacolo. Prosa, commedie e tanta musica questi gli ingredienti del cartellone ideato da “L’AltroTeatro”.

Ispirato alla favola dei Fratelli Grimm, lo spettacolo di Maurizio Colombi accompagna il pubblico in un mondo incantanto. Boschi stregati, fiori che cantano, specchi animati, principesse dalle lunghe trecce, coraggiosi cavalieri e streghe malefiche. Sono i giusti ingredienti di un musical tutto italiano che ha conquistato il pubblico di ogni età. Un crescendo di emozioni grazie ad una messa in scena in grado di stupire e a dei brani travolgenti. Le imponenti scenografie, realizzate da Alessandro Chiti, riproducono fedelmente la selva rapunzel 3stregata e la torre in cui è rinchiusa la bella Rapunzel. Protagonista un impeccabile cast, su cui svetta “Lorella” la più amata degli italiani. Questa volta nei panni di una diabolica matrigna, un’affascinate strega dark a cui è impossibile resistere. Cuccarini non delude, conferma di essere una performer completa impeccabile nei suoi numeri di danza e dalla voce brillante. Una strega cattiva che riesce a diventare simpatica ai più piccoli, soprattutto nel finale. L’adattamento teatrale ha tutti gli ingredienti della favola classica; un testo scorrevole e facilmente comprensibile anche dai più piccoli che punta, oltre ai canoni della favola, a valori più profondi. L’amore tra madre e figlia, l’amicizia, il vivere con semplicità apprezzando le piccole gioie della vita. Divertimento e allegria si alternano a momenti di riflessione e, come colonna portante, i brani, scritti da Davide Magnabosco, da Alex Procacci e Paolo Barillari. Canzoni che trascinano il pubblico in un ritmo serrato: da “Rapunzel Dance”, alla romantica “Dove Sarai” e all’emozionante “Una suite a 5 stelle”, fino a “Immagina tu puoi”. E poi, le efficaci coreografie (di Rita Pivano) di grande impatto sul pubblico grazie anche all’impeccabile corpo di ballo. Giulio Corso e Alessandra Ferrarisono i talentuosi Phil e Rapunzel. Bravi e convincenti nei ruoli degli eroi positivi della favola. Ma a far entusiasmare il pubblico del Rendano è la protagonista indiscussa: Madre Gothel alias Lorella Cuccarini! Una grande artista che incanta gli spettatori per la sua straordinaria bravura, ma anche per la capacità che ha di trasmettere ogni singola sfumatura di questo personaggio. Madre Gothel è diabolica, ammaliatrice, ironica fino al grottesco e poi fragile fino a commuovere. Ogni favola ha il suo lieto fine e Rapunzel si rivela un magnifico family-show capace di far sognare grandi e piccini.

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*