“AMBRA DEL SIMETO“ (canto d’amore e di malavita) edito Aletti

“In piedi, Signori, davanti a una donna!" Come disse William Shakespeare

Commento al libro: “AMBRA DEL SIMETO“ (canto d’amore e di malavita) edito dalla Aletti di Roma (2015)ambra
A cura della professoressa Carmela Costanzo
Autore : Antonio Moretta

La storia del Novecento italiano si interseca con la storia della Sicilia, nella temperie culturale più buia della nostra Patria, per la perdita di un orizzonte di senso che ha consentito al nichilismo di radicarsi nelle nostre coscienze. Il romanzo è una costellazione di eventi, di particolari, di storie drammatiche ma anche delicate e intense. Un grande contenitore in cui traffici internazionali, accaparramento, corruzione ed omicidi, trascinano il lettore in avventure spericolate.
Il filo conduttore è la bramosia del denaro che ammalia tutti i protagonisti e, nonostante i legami sacri della famiglia, uno di essi giunge ai delitti estremi contro il proprio genitore e contro il fratello. L’esordio del testo è segnato dal dolore e il dolore è la nota dominante di tante storie nella storia il cui spannung lascia una profonda amarezza nel lettore.
Dalle tenebre emerge una nuova alba, una figura eterea, una giovane donna in cerca del karma, nella lontana India. Ella cerca di dare un senso “altro” alla propria esistenza per mezzo del volontariato e con la dedizione totale nei confronti di una umanità reietta e dimenticata. Ma non si sfugge al proprio destino che, prepotentemente, la riporta alla terra dei suoi avi, alla ricerca della verità, alla necessità di rimettere ogni cosa al suo posto, secondo i canoni della giustizia e della lealtà. Questa la sua mission! A sorreggerla e supportarla una storia d’amore travolgente.
L’autore nutre una vera e propria passione per questa creatura (Milena), la accarezza quasi con le sue descrizioni, la costruisce, passo dopo passo: imprenditrice appassionata che, con leggiadria e con impegno guarda al futuro! Un vero gentleman che sembra suggerire:
“In piedi, Signori, davanti a una donna!” Come disse William Shakespeare.

by Carmela  Costanzo

Condividi sui social000
Carmela Costanzo
CircaCarmela Costanzo

Docente - Socia fondatrice dell'Associazione culturale Nòstos - poetessa Altri articoli

1 Commento su “AMBRA DEL SIMETO“ (canto d’amore e di malavita) edito Aletti

  1. Renzo Boito // 15 maggio 2016 a 10:24 // Rispondi

    Complimenti!!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*