Anche Prima Cerisano ha presentato i suoi candidati

E come ci si aspettava il rimbalzo di responsabilità non è mancato, riferimenti accessi in un intervento anche ai papabili rimasti fuori dai giochi

Please enter banners and links.

Doppia ieri sera come la sera precedente la presenza, anche la scesa in campo della Lista Di Gioia a Sindaco, seduti in prima fila, i sostenitori storici ai lati della piazza, curiosi e avversari. Lunga la serata, perché l’avvocato Di Gioia ha presentato tutti i componenti della sua lista oltre ai 4 protagonisti della serata che hanno presentato alla Piazza (Piazza Zupi) i loro perché con “Prima Cerisano”. Pochi programmi se non in conclusione degli interventi, ma una lunga “arringa” sulle accuse tra virgolette, in campagna elettorale tutto è lecito o quasi, mosse dal precedente sindaco Mancina, la sera precedente.

20160518_210810_resized_1

Elena Greco

E come ci si aspettava il rimbalzo di responsabilità non è mancato, riferimenti accessi in un intervento anche ai papabili rimasti fuori dai giochi da chi si è visto costretto a confluire in “Prima Cerisano”, sostenitore di precedenti scelte politiche.

Inizia la presentazione Lucio Di Gioia, ricordando che per gli anni trascorsi la loro politica è stata una costante, un impegno per la Comunità di Cerisano. Un progetto, afferma l’Avvocato, fortemente voluto da quei sostenitori che hanno sacrificato le famiglie per dedicare qualche ora alla sua formazione. Un progetto “Prima Cerisano”, dice Di Gioia, che mette l’interesse del Paese al centro. Il primo ringraziamento, riprende, va al gruppo Giovani, che ha sudato per tenere in vita la compagine in questi anni con sagre, lotterie e sport e se adesso non sono in campo non saranno dimenticati, ci sarà un ricambio generazionale anche se nel tempo, al contrario della lista Mancina, che a dire di Di Gioia, li ha buttati in Politica, senza esperienza.

20160518_211346_resized

Pierfrancesco Greco

A parlare per prima la candidata Elena Greco, figlia del dottor Ivan Greco ex amministratore della Giunta Mancina. Lei ha affermato che il coraggio di candidarsi glielo ha dato il sostegno degli amici e la sua bambina, così superando ogni resistenza. Afferma la Greco che è necessario riscoprire le tradizioni di una sana comunità dove lei è cresciuta. Sono pronta, afferma, ad affrontare ogni accusa rivolta alla mia famiglia e sono pronta a tutelare il mio nome e quello di mio padre. Lo si dovrebbe solo ringraziare per disponibilità, facile amicizia e la messa a disposizione del sostegno elettorale. Poi uno sguardo ai bambini, ricordiamo che Elena Greco, gestiva una ludoteca nella città qualche anno fa, potenziare quindi le strutture materne, tutela dei minori e loro delicato sviluppo, attraverso la riscoperta di quei valori tradizionali necessari per l’integrazione.

A seguire l’intervento del candidato Pierfrancesco Greco, tra i più bersagliati per via del suo passare da compagine ad altra nel giro di pochi mesi e soprattutto in web con più o meno accuse palesi e celate di trasformismo politico. “Io non sono venuto meno, nei confronti di nessuno in lealtà, coerenza e correttezza, che ho anteposto sempre”. Tanto che ha pensato di trarsi fuori per amarezza dall’agone politico. Poi la passione ha preso il sopravento e soprattutto l’amore per il suo Paese, territorio da tutelare, per strutture abbandonate, impiego di risorse umane nella sfera dell’arte e cultura e stati endogeni come le colline e montagne, le associazioni del territorio, che non sono state prese in considerazione, a detta sua, in questi anni.

20160518_212408_resized

Roberto Muoio

Roberto Muoio, bancario, di certo tra i più quotati della lista Di Gioia, che con una serie di battute ironiche risponde ai consigli sull’ambiente e parco eolico, ma non spiegando chiaramente per chi la sera precedente fosse stato assente, che cosa fosse successo, un messaggio diretto esplicitamente all’altro interlocutore e avversario di lista. Sul programma elettorale, afferma di non voler compensi per la sua opera ma di devolvere il tutto a un ente caritativo ancor non meglio definito, o al fondo sociale per i bisognosi, perché Roberto fa tutto per amor del Paese e non per proprio interesse. Muoio così ci parla dei legami con altre Amministrazioni, che avrebbero servizi migliori di cui poter usufruire.

Già molti dei servizi come i consultori fra l’ altro in crisi da tempo per i tagli sulla sanità sono a disposizione di tutti già da molti anni.

Riprende Muoio, ci saranno sgravi fiscali e saranno gestiti da gruppi competenti ma fuori il paese, saranno agevolati i più bisognosi e tartassati chi potrà permetterselo, perché è giusto che si paghi se si ha di più.

20160518_214411_resized

Francesco Santelli

Francesco Santelli, detto Ciccio è un politico importante che fa parte di questa lista Di Gioia prima avversario della stessa. Riporta tutti gli amministratori ad una presa di responsabilità e di impegno personale. Santelli è un altro che è stato accusato di trasformismo politico prima avversario oggi candidato, ma lo stesso afferma che il vero tradimento consiste nel vedere infrangere le mal riposte speranze in una o l’altra compagine e quindi è un dovere cambiare. Si sofferma sulla politica finanziaria deve guardare alla fasce più deboli, reinventare spazi pubblici, programmazione per le energie rinnovabili attraverso progetti seri. La nostra stretta di mano, afferma Santelli, è una stretta di mano che vuole unire tre diversi modi di guardare al futuro positivo del paese che è la cosa che però li accomuna.

20160518_210234_resizedVorrei chiudere questo articolo con il pensiero del sociologo Toqueville, secondo il quale infrangendo le gerarchie sociali, l’individuo non si riconosce nel mondo di uguali, della società e della comunità, ritornando alla famiglia e tutto al più ai vicini e riconoscendo il genere umano ma nel suo totale, si appresta ad un concetto di relazione di “contratto”, perché libero da legami tradizionali, di comunità.

Ti potrebbe interessare:

http://www.alvolonews.it/presentato-il-nuovo-simbolo-della-lista-di-gioia/

(Servizio e foto) by Lucia De Cicco

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Avatar
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos lucia.decicco.70@gmail.com Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*