Speciale Casa in Bioedilizia… Chiariamo alcuni dubbi parte prima

Please enter banners and links.

 In questo primo speciale sulle case in Bioedilizia, cercheremo chiarire i primi 8 dubbi che maggiormente sorgono all’idea di costruire una casa in Bioedilizia. In questa prima fase, le domande a cui cercheremo di rispondere  comprendono il concetto di casa in bioedilizia fino alle prime fasi di realizzazione.

1. Casa in Bioedilizia: quanto dura?

La durata di una casa in legno può essere equiparata a quella di qualsiasi realizzazione fatta con altre tipologie di materiali. Le buone pratiche della progettazione e una corretta posa in opera delle strutture, garantiscono che la casa in bioedilizia superi prova del tempo. Partendo dal materiale, e cioè il legno, esso presenta una durata praticamente illimitata, anche se deve essere montato asciutto, e venga protetto sia dall’umidità di risalita che dalle condense.

2. Casa in Bioedilizia: la manutenzione?

Le manutenzioni richieste da una in bioedilizia sono quasi identiche a quelle di una costruzione tradizionale. Infatti, i componenti che generalmente richiedono maggiore attenzione, come per una casa tradizionale, sono quelli esposti all’azione degli agenti atmosferici, che andranno periodicamente trattati con una semplice mano di impregnante naturale.

3. Casa in Bioedilizia: Attaccati da funghi o insetti?

Come per le costruzioni “normali”, la realizzazione dell’esterno deve essere progettatta e realizzata per evitare ogni tipo di infiltrazione e ogni conseguente possibilità di ristagno dell’umidità. Questo accorgimento, evita sia la formazione di funghi e muffe, sia il costituirsi di condizioni favorevoli all’attacco di insetti e parassiti del legno. Infatti in questa fase è molto importante la cura al dimensionamento e alla posa degli isolamenti e l’utilizzo di materiali resinosi, adeguatamente stagionati ed essicati per eliminare l’eventuale presenza di larve o uova nella vostra casa naturale.

4. Casa in Bioedilizia: quale tipo di legno viene utilizzato per la costruzione?

Per la costruzione di una casa in bioedilizia, nella maggior parte dei casi vengono impiegati l’abete (bianco o rosso) proveniente da foreste con protocolli certificati per la riforestazione e le modalità di coltura. Questo legname è particolarmente stabile e duraturo che può essere completamente recuperato e riutilizzato e per tali ragioni, la costruzione in bioedilizia può essere considerata completamente ecosostenibile.

5. Casa in Bioedilizia: tipo di terreno bisogna acquistare per realizzare la mia casa prefabbricata?

Per una casa in bioedilizia, il terreno deve essere edificabile, esattamente come per una casa in materiali tradizionali. La casa in bioedilizia è una struttura abitativa a tutti gli effetti e, come tale, soggetta al rispetto delle normative vigenti in materia di realizzazione di edifici adibiti a uso abitativo.

6. Casa in Bioedilizia: quali autorizzazioni richiedere per realizzarla?

In sostanza sono le stesse autorizzazioni che vengono rilasciate per le case a costruzione tradizionale.
Importante, e che per la costruzione ed il progetto di realizzazione di una casa in legno sia seguito da un tecnico abilitato come architetto, geometra o ingegnere.

Tra le documentazioni e autorizzazioni da richiedere per una casa prefabbricata in legno si elencano:

  • relazione geologica del territorio di costruzione
  • depositare il progetto al genio civile nel comune di pertinenza;
  • concessione edilizia o D.I.A
  • redazione di piani generali e operativi per la sicurezza nel cantiere
  • comunicazione all’Amministrazione di inizio e fine dei lavori
  • individuare figure responsabili del progetto
7. Casa in Bioedilizia: richiedere il permesso di costruzione della casa in bioedilizia, a chi farlo?

Il permesso a costruire, è concesso, come per le costruzioni “normali” dall’amministrazione comunale di pertinenza. Il processo è differente da comune a comune, ma è lo stesso progettista a preparare la documentazione tecnica necessaria e a presentarla nella tempistica richiesta. Inoltre, il progetto verrà esaminatodalla Commissione Edilizia Comunale, e se il terreno o il territorio di costruzione della casa prefabbricata in legno è soggetto a vincoli storico-paesaggistici o ambientali, è possibile che venga richiesto il parere preventivo della Soprintendenza ai Beni Ambientali.

8. Casa in Bioedilizia: tempi di realizzazione?

Il tempo di realizzazione di una casa in bioedilizia è variabile in base al progetto richiesto dall’utente, ma in generale la costruzione di una casa in bioedilizia di circa 100-120 m² varia mediamente dai 2 mesi e mezzo fino ai 5 mesi per le progettazioni più elaborate.

Nel prossimo speciale di prossima pubblicazione, ci occuperemo nello specifico delle tecniche realizzative rispondendo cercando di chiarire i principali dubbi di questa seconda fase.

 

Vorresti conoscere il costo per realizzare la tua casa in Bioedilizia? Inserisci la tua richiesta gratuita e senza impegno per essere contattato da un professionista della tua zona! Prova, è facile veloce e gratis!

 

 

 

 

 

Please enter banners and links.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*