Che cosa dicono le nostre dita della mano su lavoro e comportamento

ll dito mignolo è associabile a Mercurio e quindi al lavoro, agli affari e allo studio delle materie scientifiche.

Professore Antonio Megale

Dal nostro Professore Antonio Megale esperto di Chiromanzia

 

IL POLLICE

Il pollice rivela il carattere e la personalità. Si divide in due parti, la parte superiore, che regge l’unghia, manifesta la forza di volontà, la parte inferiore indica la logica.

Normalmente il pollice raggiunge la metà della prima falange del dito indice quando è tenuto stretto alla mano

Lunghezza del pollice

Gli individui dotati di un pollice corto agiscono d’impulso, il loro cuore predomina rispetto alla mente; sono instabili nelle idee, cercano di non prendere mai decisioni.

Il pollice lungo e ben fatto è sintomo di tenacia, intelligenza e personalità. Il pollice troppo lungo rivela un dominatore intrigante che s’impone agli altri con arroganza.

Le donne hanno tendenza ad avere pollici più corti che non gli uomini.

Posizione del pollice

Alcuni hanno il pollice sollevato, cioè lo spazio tra la base del dito indice e quella del pollice, è molto corto. I soggetti con questo tipo di pollice sono avari e meschini e hanno brama di accumulare ricchezza, di solito mal guadagnata.

Altri hanno il pollice situato in basso, la cui base è abbastanza vicina al polso, questa posizione può significare individuo di talento pieno d’iniziativa.

Pollice rigido e diritto

Gli individui con questo tipo di pollice hanno una volontà, dimostrano  grande capacità di resistenza di fronte agli ostacoli. Sono persone riservate, leali e degne di stima.

Pollice con articolazione flessibile, incurvato

 Le persone che hanno questo tipo di pollice hanno profonda avversione per le liti, gli scandali e persino le discussioni. Sono persone affettuose e generose. Sono indulgenti e si sanno adattare in qualsiasi ambiente. Il pollice pieghevole e flessibile indica la presenza di qualità artistiche.

La forma del pollice

Bisogna osservare la seconda falange, se è stretta nella parte media, questa forma è tipica di persone che hanno un’intelligenza molto viva con predisposizione allo studio. Sono individui prudenti e diplomatici pieni di tatto.

Falange  terminale lunga e larga e prima falange corta sono segni di grossa volontà.

Quando il pollice è largo, corto e grosso nella struttura si dice che ha la forma di una mazza. Gli individui che hanno questo pollice sono violenti, ricorrono alla forza bruta e aggrediscono con qualsiasi arma a disposizione.

Pollici enormi potenti appartengono sempre a persone risolute.

Il pollice è la volontà, la ragione, l’amore materiale.

La prima falange

Un pollice con la prima falange lunga e forte attinge dall’energia stellare una volontà potente e una grande fiducia in se stesso.

Se la prima falange è corta indica mancanza di volontà, incertezza, sfiducia nelle proprie capacità.

La seconda falange

La seconda falange rappresenta l’intelligenza e la capacità di giudizio, secondo la sua lunghezza queste qualità saranno forti o deboli o mediocri. Se il pollice nel suo insieme è di proporzioni normali, ciò significherà equilibrio.

Un uomo che ha la seconda falange del pollice forte e lunga e la prima corta, ha certamente poca volontà e maggiore intelligenza logica. Un tale uomo potrà essere un ottimo consigliere per gli altri ma non per se stesso.

La terza falange

Se la terza falange del pollice, cioè la radice, è molto sviluppata, si avrà una forte tendenza per l’amore intenso in senso fisico.

Chi ha la prima falange corta e la terza forte e sviluppata, sarà sopraffatto dai sensi e trascinato degli istinti. La sua volontà sarà impotente e la logica della ragione non potrà nulla contro la forza del desiderio.

Gli sbandati in genere hanno corta sia la prima che la terza falange, mentre i dominatori e i dittatori hanno pollici con due falangi molto lunghe.

Le due falangi del pollice di uguale lunghezza significa equilibrio nel sapere ciò che si vuole realizzare.

Il pollice si può definire il “re” della mano giacché rappresenta la volontà, l’intelligenza, la capacità di successo.

Alla domanda “ mi sposerò e sarò felice”, se il monte di venere è alto e il pollice e pollice normale o leggermente alto la risposta è “buone possibilità”, se il monte di venere è alto e pollice piccolo “fare attenzione, vi sposereste in fretta  e ve ne pentireste a lungo”.

Il pollice tenuto ad angolo retto rispetto alla mano ,indica una mentalità aperta.

L’angolo normale tra pollice e la mano va da 45° a 60°(suggerisce fiducia in sé).

Il pollice in rapporto alle linee più importanti della mano

Quando la terza falange è molto sviluppata, esiste una particolare propensione per l’amore carnale, una disposizione naturale, un istinto, che possono essere attenuati da una linea del cuore poco segnata. Dalla maggiore o minore lunghezza della linea del cuore si può giudicare la forza o la debolezza del sentimento. Se la linea del cuore non sorpassa la verticale abbassata di Saturno,  l’amore sarà sensuale e non spirituale. Ciò verrà confermato se la terza falange del pollice è particolarmente  pronunciata.

La prima falange lunga è collegata alla linea della mente, che se pallida e spessa denota scarsa intelligenza. La linea della mente che non giunge alla metà della mano indica leggerezza di pensiero e scarsa volontà, ma se la prima falange del pollice è lunga vi sarà equilibrio della volontà.

Una linea della mente lunga e profonda, con un pollice con la prima falange lunga, denota forte avarizia e poco cuore.

Il pollice a palla, detto anche pollice dell’omicida e dell’assassino, è sinonimo di tendenza al delitto, specialmente se la linea del cuore è ampia e profonda.

Se il pollice ha la seconda falange lunga e la linea della mente è lunga e sottile, poco appariscente, si avrà un individuo con leggerezza di spirito, incapace di controllo per scarsa volontà.

 

L’INDICE

Quando è di lunghezza normale, e tuttavia è più corto dell’anulare, rivela che il suo possessore non ha alcun ardente desiderio di essere un dirigente.l dito indice è associabile a Giove ed è detto “dito del potere” o “dito rivelatore”

Normalmente la lunghezza normale del dito raggiunge la metà dell’ultima falange del dito più lungo che è il medio.

Un indice leggermente più corto del dito medio significa buon carattere, disponibilità verso gli altri. È proprio di una persona che ama sempre lavorare con gli altri e divide con loro le lodi per ciò che realizza. Se ha altre persone ai propri ordini, è solito essere comprensivo.

Un dito indice molto corto rivela forte complesso d’inferiorità.

Quando il dito indice è al livello dell’anulare, è sintomo di grande equilibrio e di rispetto delle opinioni altrui.

Quando il dito indice è lungo, più lungo dell’anulare, chiamato “indice di Napoleone”, l’orgoglio, l’ambizione, la bramosia del potere e l’aspirazione ai posti di comando sono forti nel carattere dell’individuo.

Un dito indice più lungo del dito medio è tipico di individui con carattere imperioso e tirannico. E’ provato che il dito indice di Napoleone, così come quello di Hitler, era alquanto più lungo del dito medio.

Indice diritto significa vedere le cose con giusta prospettiva.

Se la prima falange (quella attaccata al palmo) è molto più lunga è il simbolo del denaro, volete comandare.

Se le tre  falangi sono proporzionati tra loro, tale equilibrio si riflette nei vostri pensieri.

IL MEDIO

Normalmente è più lungo di tutte le altre dita e questo dimostra grande forza d’animo, coraggio di accettare gli eventi della vita con grande filosofia. Solo se sproporzionatamente lungo lascia intuire una grande malinconia.l dito medio  è associabile a saturno.

Un dito medio molto arrotondato in punta appartiene a individui instabili, collerici. Se la falange unghiata è quadrata, denota invece intelligenza, se è appuntita, lascia intuire una grande smania di potere e piaceri della vita.

Quando la falange media è più lunga delle altre, rivela che l’individuo è appassionato di attività sportive quali la caccia, la pesca, l’escursionismo. Sono per natura individui a loro agio in compagnia.

Quando il dito di saturno è lungo, saldo e grande, indica un individuo dal carattere riflessivo.

Nel caso in cui l’ultima falange sia leggermente piegata verso l’anulare, avremo un temperamento passionale, una predisposizione per l’amore, l’arte e i valori spirituali.

L’ANULARE

 il dito del sole ed è associabile ad Apollo.

Quando è molto lungo denota una grande capacità di conquista, soprattutto  nel campo amoroso, ma è anche indice di fortuna.

Chi ha un anulare lungo è sempre in movimento, viaggia spesso e, se l’ultima falange è appuntita, ottiene anche molto successo. Una punta quadrata è tipica di chi è onesto e leale. Se l’ultima falange è inclinata verso il medio, i guadagni saranno spirituali, mentre se è inclinata verso il mignolo, il consultante otterrà anche molto successo materiale ed economico.

Quando la curvatura del dito anulare verso il medio si osserva nella mano sinistra, indica una predisposizione ereditaria all’ansia.

Quando l’inclinazione appare nella mano destra, l’ansia di solito deriva da un qualche sgradevole incidente che ha reso il soggetto guardingo verso il mondo.

Un dito anulare storto è frequente nelle mani di uomini che si affezionano troppo, che si lasciano trascinare dall’amore.

IL MIGNOLO

 ll  dito mignolo è associabile a Mercurio e quindi al lavoro, agli affari e allo  studio delle materie scientifiche.

Quando la punta del mignolo raggiunge la lunghezza della piega o ruga superiore dell’anulare, il dito è considerato di lunghezza normale.

Quando è più lungo, significa che la persona ha uno spirito vivace e grande facilità di comunicazione e ottimo rendimento negli studi. Un mignolo corto indica invece, un carattere polemico e molto critico, soprattutto verso gli altri.

Un mignolo ben proporzionato e diritto sarà sinonimo di equilibrio e saggezza.

Se è storto, può sottolineare una profonda disonestà.

Quando il dito mignolo presenta una curvatura verso l’interno, cioè verso l’anulare, siamo in presenza d’un abile uomo d’affari.

Nel caso che la falange sia appuntita, l’individuo avrà grande intuito e sensibilità d’animo, mentre se è quadrata, sarà onesto e leale.

Condividi sui social000
Geek Mr-H
CircaGeek Mr-H

Comunicatore di massa al servizio della filosofia, scienza, psicologia e... Altri articoli

1 Commento su Che cosa dicono le nostre dita della mano su lavoro e comportamento

  1. Penso che questo sia uno dei tra i più importanti
    significativa informazioni per me. E io sono leggere il tuo articolo.
    Ma dovrebbe osservazione su: alcune cose generali, Il sito stile
    è ideale, gli articoli è davvero grande : D. Buon lavoro, applausi – facebook.com/CalatorPrinRomaniaTuristica/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*