Consiglio Provinciale rinvia approvazione DUP e schema Bilancio

“Chiedo il rinvio dei primi due punti all’Ordine del Giorno perché non ci sono le condizioni per approvarli, in quanto per una mera questione formale gli atti non sono stati depositati nel termine fissato, come sottolineato in una comunicazione giuntami dal Consigliere Di Natale così ha esordito il Presidente Iacucci in apertura di seduta consiliare, non senza evidenziare quella che è apparsa una vera e propria questione di lana caprina, posta in essere al solo fine di creare difficoltà che però non ci saranno: volevamo dare risposte più celeri ai cittadini e ai tanti Sindaci che quotidianamente ci chiedono interventi – ha continuato Franco Iacucci – sapendo che la documentazione c’è tutta ed è a disposizione dei Consiglieri, non essendo stato rispettato il solo termine dei quindici giorni previsto dal Regolamento e se ci fosse stato senso di responsabilità non si sarebbe rinviata un’approvazione così importante.

Il Consiglio Provinciale ha quindi rinviato allunanimità i due punti interessati e il Presidente della Provincia ha comunque rassicurato i dipendenti, per i quali non ci sarà nessun problema e il loro giusto salario sarà garantito al cento per cento: questo ritardo non inficerà i vostri diritti in nessun modo e cercheremo, anzi, di dare risposte ulteriori in relazione a incentivi e progetti mirati. Ci sarà solo un ritardo nellapprovazione formale del Bilancio, che avevamo cercato di accelerare per liberare risorse che sono indispensabili in alcuni settori significativi come ledilizia scolastica e la viabilità. Ma per Iacucci il problema, a questo punto, è politico: ne prendo atto politicamente e la discussione sarà fatta allinterno del gruppo e del partito, ma voglio sottolineare che anche rispetto al Bilancio approvato il 20 dicembre 2016 – con Presidente ff. lo stesso Di Natale – non vennero rispettati i tempi, ma il Consiglio, di cui io stesso facevo parte, approvò il documento finanziario per il bene dellente.
Il Consiglio Provinciale ha quindi approvato, sempre allunanimità, il terzo punto allOrdine del Giorno, di approvazione Schema di Convenzione di Affidamento servizio distribuzione gas nellATEM Cosenza 2-Est – Convenzione per lesercizio associato delle funzioni in materia di distribuzione del gas naturale. Sul punto ha relazionato il Consigliere delegato Vincenzo Tamburi, che ha dato atto che la Provincia di Cosenza è stata designata Stazione Appaltante con la maggioranza qualificata dei due terzi dei comuni appartenenti allATEM (Ambiti Territoriali Minimi) Cosenza 2-Est, che in base alla normativa in materia rappresentano almeno i due terzi dei punti di riconsegna dellambito.
Il Presidente Iacucci ha sollecitato i Capigruppo perché si riunissero e si potesse fissare già da oggi una data per il prossimo Consiglio: la Conferenza dei Capigruppo ha indicato la data del 7 Settembre.

Condividi sui social000
Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*