Conto Termico 2.0, come inviare le richieste

Please enter banners and links.

Sono già disponibili sul Portaltermico del GSE, le procedure per l’accesso diretto agli incentivi del Conto Termico. La documentazione necessaria per l’ammissione all’incentivo deve essere inviata entro 60 giorni dalla data di fine lavori.

Conto Termico, che cosa è:

Il conto termico ha lo scopo di promuovere gli interventi che possono migliorare l’efficienza energetica di edifici già esistenti e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Per tutto il 2016 sono stati infatti destinati in totale 900 milioni di euro: 700 milioni per i privati e 200 per le PA. Ricordiamo che l’incentivo è validosolo per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni. Per richiedere i contributi il Gse mette a disposizione un portale, chiamato Portaltermico, dove inserire tutta la documentazione necessaria per ottenere gli incentivi. Per la richiesta degli incentivi è necessario l’inserimento di dati precisi al fine di identificare correttamente sia l’edificio in cui ha luogo l’intervento, sia la situazione prima dell’inizio dei lavori e quella dopo i lavori.

Conto Termico: Documenti necessari per l’invio al Portaltermico:

  1. verbale di fine lavori
  2. fatture di acquisto
  3. bonifici di pagamento
  4. autodichiarazione del soggetto responsabile
  5. certificazione produttori
  6. documentazione fotografica dell’intervento
  7. copia documento d’identità / codice fiscale
  8. se previsto, delega del soggetto responsabile al soggetto delegato

Conto Termico: Documenti da acquisire per la compilazione della richiesta di incentivo:

  1. libretto impianto
  2. targa dei generatori
  3. visura catastale / dati immobile

Conto Termico: Ecco le fasi della Richiesta:

Identificazione soggetto – fase dove vengono identificati i soggetti che intervengono nella richiesta di incentivazione, soggetto responsabile e soggetto delegato.

Gestione immobile – fase dove si inseriscono: dati dell’immobile oggetto dell’intervento, dati del soggetto proprietario, utilizzatore, ubicazione, dati catastali, destinazione d’uso.

Selezione interventi – a questo punto si deve selezionare la tipologia di procedura di accesso all’incentivo:

Scelta accesso:  accesso diretto,  prenotazione. 

La lista degli interventi varia in base al tipo di soggetto ammesso ed al tipo di edificio. Il soggetto responsabile deve inserire la data del verbale di fine lavori per il calcolo dei 60 giorni, il sistema verifica l’ammisione della richiesta in base ai campi inseriti.

Compilazione richiesta – finito l’inserimento di questi primi dati, il sistema fornisce un codice identificativo, a questo punto si passa al primo step dove vengono richieste le informazioni tecniche relative alla situazione pre intervento, mentre nel secondo step, si inseriscono i dati relativi all’intervento realizzato. Il Soggetto Responsabile, è tenuto inoltre ad inserire anche i dati amministrativi (coordinate Bancarie per il ricevimento degli incentivi, tipologia di regime fiscale, rappresentante legale, ecc). Per ogni tipologia di intervento il portale richiede di caricare la specifica documentazione. Una volta concluso l’inserimento dei dati, è possibile visionare l’anteprima della richiesta di incentivo. Il Soggetto Responsabile può cosi confermare le informazioni inserite.

Invio –  ultima fase dove viene eseguito l’invio della richiesta di incentivazione.

Richiesta Preventivo Gratuita

Please enter banners and links.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*