Dallo scorso 2 maggio è possibile consultare e modificare il modello 730

Al via la campagna 730, particolare attenzione da parte del contribuente nel verificare i dati riportati nel precompilato

Dallo scorso 2 maggio è possibile consultare e modificare il modello 730 precompilato messo a disposizione dall’agenzia delle entrate. Per poter accedere al proprio precompilato è necessario che ciascun contribuente sia dotato di pin o in alternativa può rivolgersi ad un professionista abilitato. Le novità rispetto allo scorso anno sono che oltre ai redditi percepiti e agli immobili posseduti, la precompilata è stata arricchita di ulteriori dati come: le spese mediche, le spese di istruzioni, le spese relative alle ristrutturazione. Particolare attenzione va posta da parte del contribuente nel verificare che i dati riportati nel precompilato siano corretti, infatti si stanno riscontrando difformità nei dati dei familiari a carico. Da ricordare che il contribuente ha due opzioni: confermare i dati riportati nel modello oppure modificare i dati apportando le dovute modifiche, nel primo caso l’agenzia non effettuerà nessun controllo, mentre nella seconda ipotesi l’agenzia potrebbe effettuare un controllo documentale dei dati inseriti. La scadenza ultima per poter compilare la propria dichiarazione dei redditi è stato fissato al 07 luglio (salvo eventuali proroghe). Pertanto i lavoratori dipendenti o i pensionati beneficiari del modello 730 percepiranno l’eventuale rimborso o trattenuta con la mensilità di luglio.

by Pietro Luigi Cairo

 

Condividi sui social000
Pietro Luigi Cairo
CircaPietro Luigi Cairo

Dottore Commercialista Revisore Legale dei conti Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*