Estate, come Risparmiare utilizzando i Condizionatori

Please enter banners and links.

L’estate è arrivata e con essa anche il caldo, pertanto la domanda più ricorrente per chi utilizza i condizionatori o vorrebbe installarne uno è sempre la stessa:

E’ possibile risparmiare con il condizionatore?

I condizionatori sono i più efficienti dal punto di vista termico, ma allo stesso tempo però sono molto “energivori” e consumano molta energia elettrica. Allo stesso tempo per evitare inutili sprechi e costi elevati in bolletta ecco alcune semplici regole e abitudini che potranno aiutarti nel risparmiare energia elettrica. Per iniziare, è importante verificare se il tuo condizionatore è almeno di Classe A, in caso contrario sarebbe meglio sostituirlo. I nuovi condizionatori sono dotati di inverter e riescono a lavorare ad un regime elettrico molto più basso rispetto ai vecchi apparecchi .

Condizionatore: I consigli per risparmiare

  1. Evitare, quando rientri a casa di accendere il condizionatore,infatti sarebbe opportuno aprire le finestre e le porte per qualche minuto, in modo da regolare il tasso naturale di umidità degli ambienti. Quindi il consiglio è quello di arieggiare bene la casa e poi, successivamente, accendere i condizionatori.
  2. In estate evitare di mettere la temperatura del condizionatore sotto i 26°. L’impianto di condizionamento dovrebbe essere utilizzato sopratutto nelle ore più calde e nelle restanti fasi della giornata attiva la modalidà deumidificatore. Con questa impostazione si riesce a rendere gli ambienti di casa molto più freschi e ad ottenere un risparmio consistente in bolletta.
  3. Installare il condizionatore in zone riparate dall’irraggiamento solare. Un posto al riparo del sole fa risparmiare e migliorare le performance degli apparecchi.
  4. Di sera, con temperatura generalmente più sopportabile, sarebbe meglio non accendere il condizionatore, ma se non si riuscisse per il troppo caldo meglio aprire le finestre per qualche minuto  porte e finestre ed abilitare la funzionalità di deumidificazione. Se la deumidificazione non è sufficiente, allora accendere il condizionatore almeno a 27°.
  5. Imposta ogni volta che puoi la funzione “Dry”. Questa modalità per il basso consumo è molto efficace dal punto di vista del risparmio energetico;
  6. Ogni 15-20 giorni pulire filtri e sostituirli ogni 2 anni. Il buon funzionamento del condizionatore dipende sopratutto dalla pulizia dei filtri;
  7. Una volta l’anno controllare la serpentina e il livello del gas refrigerante (consigliabile chiamare un tecnico per un miglior controllo).

Please enter banners and links.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*