GEMELLAGGIO tra la Città di MENDICINO e la Città di CASERTA

Cari Concittadini,

oggi è una *giornata storica* per *MENDICINO*.

Vi annuncio una straordinaria notizia:

In questi anni, attraverso gli eventi culturali, le iniziative di promozione territoriale, un festival, “Radicamenti”, creato ad hoc, e un impegno quotidiano per il centro storico e tutta la comunità, suggellato finanche con il riconoscimento del Titolo onorifico di Città da parte del Presidente della Repubblica, abbiamo riscoperto come comunità l’antica tradizione serica mendicinese e presentato alla Calabria e all’Italia, anche attraverso l’interessamento dei giornali locali e delle tv nazionali, il brand *Mendicino, il BORGO della SETA*.

In questo percorso di fattività ed elaborazione, lo scorso anno su invito del Presidente del Consorzio Tessile casertano, ho visitato la Città di Caserta e, in particolare, *San Leucio* che per decenni ha ospitato *la più grande fabbrica serica* in tutta Europa fino a prima dell’Unità d’Italia.

In quell’occasione ho avuto il piacere di conoscere il *Sindaco di Caserta*, una delle più importanti Città del Sud che con la sua *Reggia* oltre che con il suo *Real Belvedere*, riconosciute *Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco*, ospita ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo.

Spinto dal mio amore per Mendicino e dall’utopia di far rivivere per davvero qui nel nostro borgo la filiera serica, ho trovato il coraggio, o forse ho avuto la sfacciataggine, di chiedere al collega Sindaco un GEMELLAGGIO tra la nostra piccola Mendicino e la sua grande Caserta.

Il Sindaco Carlo Marino mi ha mostrato subito la sua disponibilità e la curiosità per la mia proposta e ho avanzato ufficialmente tale richiesta.

Ebbene, in questi giorni ho ricevuto la sua comunicazione: la Città di Caserta ha accettato di gemellarsi con la nostra comunità !

Il sogno è divenuto realtà !!!

Con immensa emozione sento di dover dire un “Grazie” immenso dal profondo del cuore per il lustro che ciò darà alla mia e nostra Città al Sindaco di Caserta e a tutta la sua amministrazione, poi alla mia amministrazione e a tutti i cittadini di Mendicino che in questi anni hanno coltivato con me questa mia folle idea che insieme continuiamo a portare avanti, sapendo che un giorno ciò che fu un tempo tornerà ad essere attuale e nel nostro borgo si riprenderà l’allevamento del baco, nelle nostre campagne la coltivazione del gelso, riapriranno le filande per tessere la seta, nasceranno aziende per vendere i tessuti e sorgeranno le botteghe per i souvenir e tanti visitatori in più verranno a conoscere il nostro centro storico.

Dunque, Caserta e Mendicino, il Museo della Seta del Real Belvedere di San Leucio e il *Museo Dinamico della Seta* e l’ *Antica Filanda* del nostro borgo, da oggi uniti e gemellati “al fine di avviare rapporti di scambi culturali, di promozione e valorizzazione reciproca, nonché visite ed ospitalità per i cittadini dei due comuni, favorendo anche lo sviluppo sociale ed economico, individuando le più efficaci modalità d’intervento”, come recita la delibera del Comune di Caserta.

La mia firma, in qualità di Sindaco di Mendicino, e di Carlo Marino, in qualità di Sindaco di Caserta, suggellerà il Gemellaggio in una solenne manifestazione istituzionale che terremo a Mendicino nei prossimi mesi, ospitando il Primo Cittadino e una delegazione della comunità casertana, oltre che tutti i massimi vertici istituzionali calabresi, alla presenza dell’intera nostra comunità per celebrare insieme quest’evento che resterà per sempre nella storia della nostra Città.

Sarà un giorno indimenticabile per tutti noi. Già lo immagino e non sto nella pelle.

E allora W il Sud, W la nostra storia, W le nostre radici e tradizioni.

*W la bellissima Città di Caserta e W la nostra amata Città di Mendicino*.

Antonio Palermo, sindaco di Mendicino

Condividi sui social000
Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*