Il consigliere Cairo plaude all’inaugurazione della Residenza Ruggi D’Aragona

Please enter banners and links.

“Le azioni intraprese dall’Amministrazione comunale ed il processo di cambiamento avviato dal Sindaco Mario Occhiuto per la realizzazione di una città sempre più turistica non possono restare avulse da un ampio coinvolgimento che guardi, in questo particolare e decisivo settore, alle forme di imprenditorialità privata come ad un valore aggiunto.”

Lo afferma, in una dichiarazione, il consigliere comunale Gaetano Cairo.
“Proprio in questa direzione – sottolinea Cairo – va salutata con particolare attenzione l’inaugurazione, nel centro storico di Cosenza, della Residenza Ruggi D’Aragona, avvenuta sabato scorso alla presenza del Vicesindaco Jole Santelli, degli Assessori Loredana Pastore e Michelangelo Spataro e del Presidente del Consiglio comunale Pierluigi Caputo.
“E’ importante – afferma inoltre Cairo -azionare le leve delle straordinarie risorse culturali di cui la città è ricca per movimentare quei flussi turistici, provenienti da ogni dove, che dovranno trovare nella città di Cosenza un modello particolarmente attrattivo.
La Residenza Ruggi d’Aragona, sia in virtù dell’impegno che profunderà chi ne curerà la gestione, nella persona di Renato Nuzzolo, sia per la competenza del direttore scientifico Luigi Bilotto, si candida a diventare il salotto culturale di Cosenza con le iniziative già avviate e con le altre che ha in programma. Ma la Residenza Ruggi D’Aragona – sottolinea ancora il consigliere Cairo – può rappresentare un primo ed importante passo per la creazione nel centro storico di un albergo diffuso, sull’esempio di un modello collaudato con successo in altre regioni d’Italia e che anche in Calabria può vantare esperienze positive. Siamo convinti che da questo esperimento pilota nel nostro centro storico possa partire una concreta azione di sviluppo turistico del nostro territorio, accompagnata da un processo di valorizzazione e rilancio della città antica che potrà ricevere un nuovo impulso.

Please enter banners and links.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*