In “Cucina” con Anna Maria, ci presenta il Cavaliere della tavola, chef Antonio Formoso

Il Cavaliere Antonio Formoso è il proprietario del ristorante ” Calabria” , situato a Villanova del Ghebbo in provincia di Rovigo. Le sue specialità sono piatti tipici e semplici come “lo spaghetto aglio e olio e peperoncino”che oggi presentiamo.

Il Sibarite Antonio Formoso ,insignito del titolo “ Cavaliere” per il lavoro concesso ai cittadini nei processi produttivi; per aver svolto efficace opera per la comunità, 40 anni fa lavorava a Marina di Sibari (CS) e successivamente nel 1987 si è trasferito in Veneto per far conoscere al nord la Calabria e i suoi sapori. Il ristorante “Calabria” è noto in tutto il Veneto, è frequentato dalle autorità della città e dagli emigranti Calabresi residenti in Veneto.

Mangiare genuino  e fatto sul momento alla guida della brigata di un ottimo team, che prepara i gustosi menù del giorno. Il Cavaliere Formoso, professionista serio della cucina, non solo è innamorato dei gusti genuini, ma ha fatto della buona tavola, una filosofia di vita.

“Con il cliente abbiamo solo due chance: il gusto e l’impatto visivo del nostro piatto, perché in cucina si mangia anche con gli occhi”. Ha dichiarato il Cavaliere Formoso” Alle mie spalle una lunga gavetta importante che spazia dal sud al nord Italia. La mia è una passione dell’anima per la cucina. Il mio sogno era diventare cuoco, quando ancora questa professione era diversa. Prima fare il cuoco era quasi un lavoro di poco conto, oggi, invece, chi fa il mio mestiere si trasforma in una star. Con l’avvento della tv è tutto cambiato. Io dico che il giusto sta nel mezzo e chi fa televisione è giusto che la faccia, perché dà visibilità al nostro mondo. I giovani però non devono percepire il nostro lavoro in maniera sbagliata. Ancora oggi per arrivare ad alti livelli la gavetta va fatta. Io credo però che nella tv non ci sia nulla di sbagliato, sta all ’intelligenza delle nuove generazioni capire che la realtà del fare cucina è diversa. E’ necessario fare tanti sacrifici. Come diciamo noi in Calabria,”nessuno nasce imparato”. Non bisogna perdere la percezione di quella che è poi la realtà. Bisogna diventare cuoco, solo in seguito si diventa chef. Oggi spesso il problema è  chi vuole fare lo chef passando dal fatto che prima devi fare il cuoco?

Nei miei piatti metto ricordi, sapori, estetica, attenzione alle cotture. Questi elementi sono la chiave vincente per far capire che la mia è una cucina italiana.aglio - olio e peperoncino-500x500

Sono ’ fondamentali oggi due cose: l’ impatto visivo, dato che la cucina è un’arte commestibile che si mangia con gli occhi, e il gusto che dev’essere altrettanto ottimo. Hai solo queste due chance.”

Di patrimonio gastronomico nazionale è il gustoso piatto “spaghetti aglio olio e peperoncino “ uno dei piatti più semplici della cucina italiana: eppure, nonostante la sua estrema semplicità o forse proprio per questo, è certamente uno dei piatti più amati e diffusi tanto nelle famiglie quanto nelle locande, che propongono menu rustici e genuini! Il gusto piccante del peperoncino calabrese, quello ricco del buon olio extravergine di oliva del sud ed infine il profumo dell’aglio rendono unico e squisito questo umile piatto. Come per tutte le ricette più semplici, anche per gli spaghetti aglio, olio e peperoncino bisogna  utilizzare qualche accortezza se si vuole ottenere un risultato eccellente: largo quindi a ingredienti di prima qualità, e occhio alla cottura, rigorosamente al dente!

Ingredienti

Spaghetti, aglio, olio e peperoncino- per quattro persone -

400 gr Spaghetti Numero 5

2 Spicchi di Aglio

Peperoncino Piccante Q.B. Calabrese

1 Mazzetto Di Prezzemolo  

Olio Evo Q.B.

Sale Q.B.

Procedimento:

Mettere a bollire l’acqua salata per la pasta.

Sbucciare l’aglio, tagliarlo in verticale ed eliminare il germe al centro, quindi tagliare in due ogni metà. In una padella versare l’olio unite l’aglio, facendolo rosolare a fuoco medio e stando attenti a non bruciarlo. Aggiungere il peperoncino e mescolate.

Consiglio:

Utilizzare peperoncini freschi, ma in assenza vanno bene anche quelli secchi .

Cuocere gli spaghetti scolandoli prima che siano cotti, e conservare un bicchiere di acqua della cottura.

Consiglio:

Gli spaghetti sono la pasta classicamente utilizzata per l’aglio, olio e peperoncino, ma ovviamente nulla vieta di utilizzare altri tipi di pasta.

Rovesciare gli spaghetti nella pentola con l’olio, e rimettere sul fuoco la padella aggiungendo poco per volta l’acqua di cottura, mecsolando fino a fine cottura.

Portare in tavola gli spaghetti aggiungendo il prezzemolo fresco

Il profumo dell’aglio e del peperoncino  inebria tutta la casa.

Per info annamaria.schifino@libero.it

Cavaliere Antonio Formoso

 by Anna Maria Schifino, autrice

Condividi sui social000
Anna Maria Schifino
CircaAnna Maria Schifino

Autrice e relatrice di Cassano Allo Ionio, i suoi pezzi appaiono spesso sul Quotidiano del Sud in veste di Opinionista e altri motori online Curatrice della rubrica di Alvolonews.it "CUCINA" Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*