Intervista al regista Marco Toscani…Alzheimer?!

Finalista del Global Short Film Awards con il cortometraggio “Ti ho incontrata domani”

Finalista del Global Short Film Awards con il cortometraggio “Ti ho incontrata domani” (successo importante per la sensibilizzazione verso la disabilità ).cover-incontrato-domani

Il regista, nato a Catanzaro, risiede a Piacenza fin da bambino. Realizza cortometraggi, spot televisivi, documentari e servizi video.

Nel 2011 ha scritto e diretto il corto “I soliti noti” ed ha ottenuto il primo premio al Film Festival di Imperia e candidato al Cavallo di Leonardo da Vinci al Miff Awards 2011 di Milano.

Cast: Chiara Turrini (Anna), Mario Peretti (Mario), Lara Rigotti (sorella).

 

Cosa o chi le ha suggerito l’idea di produrre un corto su una malattia tanto complessa qual è appunto l’Alzheimer ?

Un mio amico mi ha raccontato la sua esperienza perché un suo parente ne è affetto e conosce bene tutti i risvolti della malattia ed il coinvolgimento materiale ed emotivo della famiglia.

 

Ha consultato qualche medico esperto nella patologia, prima di affrontare una tematica di cui la ricerca è ancora in fase sperimentale?

Si, certamente. Era necessario conoscere gli aspetti variegati del morbo per poter realizzare il mio progetto.

 

Gli interpreti hanno incontrato difficoltà nell’interpretare ruoli tanto delicati ?

La protagonista conosce bene la malattia perché ne è affetta la sua mamma.

 

Qual è stato l’obiettivo primario che si è prefissato ?

Conoscere e divulgare una problematica importante che accomuna tante famiglie italiane ; sensibilizzare la società e porre l’accento sul disagio sia del malato sia di chi, vivendogli accanto vede la sua vita stravolta.

 

Il regista affronta il tema delle conseguenze della malattia e invita alla riflessione.

All’improvviso il proprio compagno/a non si riconosce e non riconosce chi gli sta accanto, la sua mente vaga senza punti di riferimento, verso un mondo a noi sconosciuto. Ma, la scienza ancora non ha varcato tali confini…

Sarà una vita nella vita? Il distacco dalla realtà potrebbe far entrare la persona colpita, in un Altrove a noi sconosciuto, i cui codici sono stati sabotati ?

Ti dimeni tra le nebbie del passato!

La mente va… sempre sospesa.

tra la vita e l’Altrove !

Il presente ti sfugge.

e il tuo principe.

dagli occhi smeraldo.

ti appare e scompare.

e gioca a nascondino !

By Carmen Costanzo, autrice poesia e curatrice del servizio                                              

Condividi sui social000
Carmela Costanzo
CircaCarmela Costanzo

Docente - Socia fondatrice dell'Associazione culturale Nòstos - poetessa Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*