La Niantec riesuma i Pokemon con la collaborazione di Game Freak, The Pokémon Company e Nintendo

La Niantec riesuma i Pokemon con la collaborazione di Game Freak, The Pokémon Company e Nintendo, e ne fa un’applicazione scaricabile con sistema IOs e Android disponibile dal 15 luglio.

Molte persone che se ne vanno in giro per la strada con la testa china e con in mano uno smartphone sono state avvistate e con un solo e unico obiettivo: catturare un Pokemon tra i più di cento sparsi in tutto il pianeta Terra (?) . La ricerca è difficile e distrae seppur supportata da  un’ evoluzione di google maps, il famoso Poke Radar, nonché i numerosi trucchi che fanno il giro della rete.

Con altrettanta velocità cominciano a manifestarsi i primi segni di incidenti e distrazione connessi al giochino: gente che si irrita perché l’applicazione e il pokeradar usati insieme consumano le batterie dello smartphone, gente che si incontra per strada e neanche ci saluta perché davanti al cell, persone che causano veri e propri incidenti stradali perché distratti dalle notifiche del localizzator. Gli appelli si susseguono, contro l’applicazione, ma la moda ha preso ormai piede…?

matteo mannaby Matteo Manna

Condividi sui social000
Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*