Orsomarso e Rapani: “FdI raccoglie le istanze dei calabresi”

Fausto Orsomarso

Please enter banners and links.

In Calabria, l’opposizione di Fdl, rappresentata dal Consigliere regionale Fausto Orsomarso, sta lavorando già da tempo per garantire diritti, senza proclami, ma semplicemente raccogliendo le istanze dei cittadini. Tra gli interventi normativi più importanti, spicca certamente la L.R. 20/2015, che, tra le strutture ricettive extra – alberghiere, introduce finalmente in Calabria una regolamentazione del mercato delle seconde case, locate a fini turistici.  Sono state, inoltre, presentate diverse proposte di legge, tra cui la P.L. 143/X “Spesa Solidale”, la quale prescrive una nuova disciplina per assicurare il contenimento dello spreco alimentare e contemporaneamente garantire un pasto quotidiano anche a chi non può permetterselo. Ed ancora, la P.L. 93/X, che mira ad agevolare le giovani coppie nell’assegnazione di una casa di edilizia residenziale pubblica, l’acquisto rateale degli immobili nonché ad incrementare il numero d’immobili disponibili anche recuperando edifici in disuso. La proposta, parte dalla consapevolezza che garantire una casa a chi non può permettersela alle condizioni di mercato, è un dovere in uno Stato che possa definirsi “civile”. C’è tanto lavoro da fare. Bisogna rimettere in moto il comparto turistico, assecondando gli stakeholder del settore, affinché possano lavorare serenamente confidando nel pieno supporto delle istituzioni. 

Si pensi alla Direttiva europea sui servizi, cosiddetta Bolkestein, che l’Italia sta accettando passivamente, mettendo a serio rischio il settore balneare e, quindi, anche il lavoro di migliaia di famiglie calabresi. 

Si pensi che non siamo più liberi di difendere il Made in Italy o il “Made in Calabria” perché questo cozzerebbe con il concetto europeo di libera concorrenza: un’Europa che però non ha mai lavorato per garantire eguali condizioni produttive: ciò significa che se l’Italia produce a costi più alti, per l’elevata pressione fiscale, i nostri produttori non potranno mai garantire prezzi concorrenziali rispetto a Paesi che, invece, sostengono le produzioni locali e garantiscono una politica fiscale di vantaggio, senza vessare gli imprenditori o i piccoli produttori. Insomma, una sovranità da riconquistare per il bene dei cittadini. C’è un Paese da ricostruire, un Paese le cui istituzioni devono recuperare credibilità, essere foriere di opportunità, garanzia di giustizia e legalità.

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Avatar
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos lucia.decicco.70@gmail.com Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*