Premiato a Los Angeles il gruppo di AI del prof. Leone dell’Unical

Il simposio internazionale su Practical Aspects of Declarative Languages (PADL 2018),
un consolidato appuntamento annuale per i ricercatori di Intelligenza Artificiale, giunto alla
sua ventesima edizione, si è svolto in questa settimana a Los Angeles (California, USA) e
ha premiato Francesco Calimeri, Davide Fuscà, Simona Perri e Jessica Zangari del
Dipartimento di Matematica e Informatica con il Best Paper Award (letteralmente, “Premio
al Miglior Articolo”) per la ricerca intitolata Optimizing Answer Set Computation via
Heuristic-Based Decomposition. I quattro premiati appartengono al gruppo di ricerca in
Intelligenza Artificiale guidato dal prof. Nicola Leone, direttore del Dipartimento di
Matematica e Informatica. In particolare, Francesco Calimeri e Simona Perri sono
professori associati di Informatica, mentre i giovanissimi Davide Fuscà e Jessica Zangari
sono alle soglie del conseguimento del Dottorato di Ricerca in Matematica e Informatica
coordinato dallo stesso Nicola Leone.
Un comitato internazionale composto da 31 scienziati del settore ha stabilito, mediante
una votazione telematica, che l’articolo del gruppo di Leone è la migliore ricerca dell’anno
tra tutte quelle presentate al simposio. La ricerca propone una tecnica innovativa che
migliora ulteriormente la ‘performance’ del software DLV, il sistema di Intelligenza
Artificiale realizzato dal gruppo del prof. Leone e utilizzato in Università e Centri di
Ricerca di tutto il mondo. I quattro ricercatori calabresi bissano così il successo ottenuto a
Genova lo scorso anno, dove un altro loro contributo fu premiato come la migliore ricerca
italiana in Intelligenza Artificiale.
Il premio di Calimeri, Fuscà, Perri e Zangari è un ulteriore conferma che all’Unical si è
costituita, intorno al prof. Leone, una vera e propria scuola di eccellenza, che ha ormai
acquisito grande visibilità e prestigio internazionale in questo settore dell’Intelligenza
Artificiale, conseguendo numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali. A livello
nazionale ricordiamo i tre premi per la migliore tesi di Italia in AI di Mario Alviano (2008),
Carmine Dodaro (2012) e Annamaria Bria (2013), e i due premi Marco Somalvico per il
miglior giovane ricercatore in AI a Gianluigi Greco (2009) e Mario Alviano (2017). A
livello internazionale invece spiccano il prestigioso Mendelzon Test-Of-Time Award
assegnato Nicola Leone insieme a Francesco Scarcello (New York, USA, 2009), la miglior
dissertazione dottorale europea in AI di Mario Alviano (2012), l’AI Prominent Paper Award
a Giovambattista Ianni (2013), il Kurt Goedel Research Prize a Gianluigi Greco (Vienna,
Austria, 2014), il Best Paper Award alla conferenza mondiale di Programmazione Logica
(ICLP), assegnato al gruppo di Leone per ben tre anni di fila, premiando Mario Alviano e
Nicola Leone (Cork, Irlanda, 2015), Mario Alviano e Carmine Dodaro (New York, USA,
2016), Giovanni Amendola, Nicola Leone e Marco Manna (Melbourne, Australia, 2017);
nonchè il Gems of PODS a Gianluigi Greco, Nicola Leone e Francesco Scarcello (San
Francisco, USA, 2016) e la EurAI Fellowship al prof. Leone (Toulouse, Francia, 2012).
A consegnare il premio, al termine del simposio, è stato proprio il prof. Nicola Leone,
chiamato a presiedere la conferenza a Los Angeles, che ha assegnato alla ricerca dei quattro
calabresi anche l’onore della relazione di chiusura, tenuta dalla prof.ssa Simona Perri.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*