Presentazione della lista, Cerisano Rinnovamento e Futuro

Salvatore Mancina ha invitato i candidati Roberto Muoio e Lucio di Gioia della lista opposta “Prima Cerisano” ad un confronto pubblico su PSC e ambiente (parco eolico) e con la presenza di Antonello Caporale

Please enter banners and links.

20160517_211925Ieri sera, l’attesa presentazione della lista Salvatore Mancina a sindaco di Cerisano, con il gruppo giovani, Cerisano Rinnovamento e Futuro #ilsoleallimprovviso. Con finale il comizio del leader Salvatore Mancina, che non ha risparmiato colpi all’avversario politico per le Amministrative 2016, avvocato Lucio Di Gioia. In effetti, fa notare Mancina, gli era quasi dovuto dal momento che per gli anni della sua amministrazione, in Consiglio comunale, non ha presentato progetti, ma si è limitato a sferrare colpi a quello che oggi risulta essere un suo compagno di lista, anche se a sostituirlo tra virgolette è un parente, che questa sera parlerà alla cittadinanza, nella presentazione ufficiale di “Prima Cerisano” dell’avvocato Di Gioia; e per gli altri compagni di lista che ieri appoggiavano il sindaco Mancina e oggi stanno con chi li ha offesi, se così si può definire un dibattitto politico, in Consiglio comunale. Non è stato facile afferma Mancina dover sostenere tante discussioni, in Consiglio su potenziali com20160517_212848promessi, così come non sarà facile portare, tempo sei mesi, avanti con questi presupposti un governo del Paese con Lucio Di Gioia, che avrà al suo fianco gli stessi personaggi con i quali non è e non sarà mai facile governare. Perché lo scopo parrebbe, a detta di Salvatore Mancina, coltivare il proprio orticello e non perseguire interessi comuni, e aggiunge, mi sbagliavo a pensare che a tutto ci fosse un rimedio, e a credere che a tutto ci sarebbe stata soluzione possibile. Tutto ciò sotto gli occhi di Lucio Di Gioia, che ogni tanto s’intravvedeva seguire la presentazione dalla sua segreteria elettorale posta proprio di fronte il palchetto degli interventi, in Piazza Zupi.

Lasciamo un attimo le conclusioni di Salvatore Mancina per parlare dei giovani che fanno parte della lista “Cerisano Rinnovamento e Futuro” e che hanno espresso le motivazioni del perché proprio Mancina. Incisiva Alessia Esposito, una giovanissima studentessa di economia al primo anno Unical, che ha detto chiaramente che a interessare i giovani non saranno i numeri, quei numeri che la lista Di Gioia ha voluto e dovuto tener conto per potenzialmente vincere le Amministrative di Cerisano e che provengono da candidati storici. A segalessiauire, l’intervento di Antonio Perrotta, un ragazzo molto determinato che ha saputo parlare delle sue scelte di vita di artigiano, risollevandosi, afferma, da quelle che erano le promesse elettorali del passato e affrancato da tutto ciò, ha preso a due mani la sua vita. Se eletti daranno linfa a ciò che è la voc20160517_211502azione della cittadina, commercio e artigianato con la riduzione del 50% dei tributi. Eugenio Naccarato ha invitato a votare il 5 giugno un programma onesto e pulito a misura di giovani e facce nuove come quelle di questi ragazzi che hanno voluto mettersi in gioco. Giuseppe Pizzini ha deciso di scendere in campo, perché in questi anni passati a suo dire, nessuno puntava sui giovani e allora si fa da soli, si scende e ci si rappresenta. I giovani, aggiunge, vogliono ritrovare la bussola per riprendere un giusto cammino. In fine Marianna Santelli che è laureata in Scienze dei Servizi sociali e che spende la sua vita a servizio delle fasce più disagiate e dell’ambiente: “Scendere in campo e lavorare con impegno e sacrificio e portare avanti le proprie convinzioni, puntare nell’assistenza agli anziani, e alle persone non autosufficienti, e disabili gravi con progetti di inclusione sociale, trasporto gratuito presso le strutture sanitarie presenti sul territorio”. Inoltre ha chiarito quello che nei mesi scorsi era stato un suo intervento alla presenza dell’onorevole Bevacqua su ambiente, beni, qualità della vita e sicurezza dei cittadini e tenutosi proprio a Cerisan20160517_211008o.

Ritornando alle conclusioni tirate da Mancina, egli ha invitato i candidati Roberto Muoio e Lucio di Gioia della lista opposta “Prima Cerisano” ad un confronto pubblico su PSC e ambiente (parco eolico) e con la presenza di Antonello Caporale.

Vi era una importante presenza di persone, sostenitori, qualche curioso di certo, molti volti nuovi, che si sono avvicinati per comprendere ciò che si è andato definendo in questi mesi passati e che forse ha lasciato qualcuno sorpreso, perché sul palco abbiamo visto un candidato forte e determinato, che non ha insultato i suoi vecchi amministratori ma, che ha sottolineato di come chi per anni lo ha fatto e oggi pur di vincere la poltrona di Sindaco parrebbe scendere, dalle parole di Salvatore Mancina, anche a compromessi seri e affermati nero su bianco nel web e per giornalisti.

Questa sera sentiremo la replica dell’avvocato Di Gioia se ci sarà, ma di certo il perché della scesa in campo dei su20160517_211259oi primi candidati.

Leggi pure http://www.alvolonews.it/cerisano-le-liste-che-scendono-in-campo-per-le-amministrative-2016/

Nelle foto dall’alto a dx Marianna Santelli, Salvatore Mncina, Alessia Esposito, Giuseppe Pizzini, Antonio Perrotta, Eugenio Naccarato. Luogo delle foto: Piazza Zupi, Cerisano

Foto di copertina il candidato a sindaco Salvatore Mancina

by (servizio e foto)  Lucia De Cicco

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*