Quella piccola Madonna del rione Pilacco

Please enter banners and links.

C’ è una piccola chiesa, che sorge su una collinetta a Mendicino (Pilacco), una “Pietà”,  conosciuta come ” Maduneddra ” oppure “Figureddra” e ancora “Addolorateddra” che bacia la strada provinciale che porta a c/da Rizzuto, ma di proprietà privata. Più di 100anni fa la sua fondazione a opera della famiglia Castriota (Luigi). Una targa messa a devozione lo ricorda ancora  oggi. Eppure sono tante le piccole donazioni fatte dai devoti, che, soprattutto, fino agli anni ottanta del vecchio secolo, vi si recavano in segno di appartenenza, altre targhe sono messe a devozione e iniziali di nome sulla porta in ferro decorato.

Quest’ anno la parrocchia di Mendicino la ricorda, promuovendo il santo rosario in questo piccolo luogo, rispondendo alla necessità di preghiera per la Pace lanciata da Papa Francesco, per il terribile conflitto, che si sta consumando per mano russa contro l’ Ucraina. Troppi i morti anche fra i civili, troppe le madri che piangono per i loro figli, troppe quelle, soprattutto fra i russi, abbandonati in fosse comuni, che hanno neppure la consolazione di tenere in grembo i loro figli che non sono più, come Maria  Addolorata.

Screenshot_20220514-180318_Facebook

La Pietà

 

Ma tornando a questa chiesetta, non si sa perché venne costruita e l’ anno preciso, ma si racconta che probabilmente rispose ad una richiesta di miracolo per la famiglia che la eresse, incastonata nella pietra dura. Poi solcata e staccata nel tempo, per prevenire umidità ed eventuali crolli del terreno sovrastante. La forma ricorda le chiese bizantine e i riti raffigurati sono della Pasqua e della settimana santa, preminente nel rito ortodosso, appunto, l’ immagine venerata è una ” Pietà ” . Di certo la  famiglia nel suo cognome Castriota spiega anche il perché della scelta di questa ritualità. I Castriota appartenevano tutti , così ci racconta la storia della cristianità in Europa, alla famiglia di Scanderberg, che difese per più di 25anni i territori a lui designati dall’ invasione turca. 

I proprietari di questa chiesetta risiedono nello stato di New York, ma ancora oggi riservano importanza a questa proprietà, appunto perché su di essa sorge questo piccolo scrigno, una bomboniera di nome Addolorateddra (piccola Madonna Addolorata, per distinguerla, forse, da quella principale situata a monte e che appartiene alla diocesi cosentina). 

Vi invito a visitarla ne rimarrete affascinati per la dolcezza che irradia, in uno spazio che si apre al panorama sul centro storico di Mendicino e che si perde nello sguardo fino al territorio cosentino .

 

Targa devozione Castriota

Targa devozione Castriota

Lucia De Cicco , pubblicista iscritta all’ OdG Calabria 

1612717822439

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Avatar
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos lucia.decicco.70@gmail.com Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*