Rende punta sull’arte contemporanea

Programmazione per il 2020

 
“L’arte contemporanea come idea di sviluppo oltre che luogo di idee in movimento e spazio di confronto tra culture è asset sul quale puntare”: così il sindaco di Rende Marcello Manna in merito alla nuova programmazione del biennio 2019/2020 del Museo del Presente di Rende.
“Da questo indirizzo, – dichiara il critico d’arte e curatore Roberto Sottile responsabile artistico del Museo del Presente- di concerto con il primo cittadino e l’assessora Petrusewicz, ho lavorato per una ciclica continuità di eventi espositivi con cadenza mensile all’interno del Museo. L’obiettivo è quello di valorizzare i talenti del territorio, attraverso iniziative nuove ma anche già consolidate nel tempo come ad esempio Geni Comuni, e che al contempo offra una programmazione che superi i confini regionali. Per queste ragioni nella nuova programmazione, il Museo del Presente ospiterà importanti mostre ad iniziare dal prossimo mese di dicembre con il doppio appuntamento del cinque con l’artista pugliese Pierpaolo Miccolis e poi il 13 negli altri spazi espositivi del Museo, la mostra HOVO SAPIENS dell’artista siciliano Salvatore Cammilleri”.
“Le ultime sperimentazioni di Miccolis -ha proseguito Sottile- sono il frutto di una ricerca antropologica costruita sul rapporto uomo-natura-magia. La mostra che ospiteremo CARTAM, proporrà oltre 70 opere inedite dell’artista e godrà dell’importante patrocinio della Fondazione Museo Pino Pascali, di Polignano a Mare, artista pugliese che l’11 settembre del 1968 moriva tragicamente a Roma, considerato dalla critica, certamente il più celebre artista pugliese a livello internazionale di tutto il Novecento”
Il critico d’arte parla poi della mostra-installazione di Salvatore Cammilleri che: “ha concluso in questi giorni a Roma al MACRO un progetto per ROMA ART WEEK”
“Sono questi due appuntamenti che chiudono la programmazione 2019 ma che in realtà – continua Sottile – aprono un filone di mostre in lavorazione da oltre un anno: alcuni in via di definizione, altri già concepiti ed in elaborazione come la mostra degli artisti-illustratori
“Altri due importanti e giovanissimi protagonisti -conclude Sottile- nella programmazione 2020 saranno Iacopo Pinelli e Alessandra Morosetti
 

 

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*