Ristrutturazione Casa: cosa sapere

Please enter banners and links.

La ristrutturazione della propria casa è sempre un’operazione che comporta un gran dispendio di risorse e di energie personali. Fare un investimento materiale sullo spazio che delimita il nostro ambiante abitativo, non è cosa da poco ed è strettamente legato a bisogni che a prescindere dall’aspetto prettamente pratico e funzionale. Fatte queste premesse, è importante pianificare l’intervento con la maggiore cura possibile e prepararci ad affrontare anche qualche inevitabile imprevisto. Infatti, l’apertura e durata del cantiere rimane sempre, almeno in minima parte, subordinata allo stato “pre ristrutturazione dell’immobile, difficile da quantificare preliminarmente in modo preciso. Alla luce di quanto detto, effettuare i lavori può essere stimolante e può mettere alla prova la nostra creatività e immaginazione nel ristrutturare gli ambienti in modo da ricercare il miglio confort possibile e massimizzando il risparmio energetico.

A tal proposito di seguito ecco un breve guida che potrebbe ritornare utile a evitare o quanto meno per affrontare al meglio le varie difficoltà.

Ristrutturazione Casa: Programmare

Il primo passo è quello di programmare per tempo l’intervento, esprimendo esigenze ed obiettivi da raggiungere e cosa è quello che manca nelle vostra attuale situazione abitativa.

Esempio: Siete stufi di fare la coda per il bagno ogni mattina? Allora è da prendere in considerazione la possibilità di raddoppiarlo!
Come per l’esempio riportato prima, ogni esigenza, problema può essere risolto, infatti per avere un quadro chiaro degli interventi da effettuare sarebbe meglio procurarsi una piantina dell’appartamento, magari ricavata e aggiornata da quella catastale, uno o più fogli di lucido, una matita e una bella dose di pazienza. Questo piccolo espediente, vi consente di avere un quadro chiaro degli interventi da effettuare e da richiedere in fase di preventivo.

Ristrutturazione Casa: Rivolgersi a un professionista

Dopo la prima fase, durante la quale vi sarete informati su riviste, blog e forum, è il momento di rivolgersi ad un professionista. Infatti a meno di interventi poco invasivi, la presenza di un progettista e di un direttore dei lavori, che possono anche essere la stessa persona, diventa indispensabile per l’avvio e l’esecuzione dei lavori, con tutto l’iter burocratico che ne consegue.
Affidarsi a un tecnico, geometra, ingegnere o architetto che sia, ha un indubbio costo da inserire nel preventivo dei lavori, che però alla lunga viene ampiamente ammortizzato dall’assenza di seccature, imprevisti burocratici, discussioni con l’impresa esecutrice che riuscirete ad evitare grazie alla sua opera di mediazione e di organizzazione del cantiere. Infatti, affidarsi ad un tecnico, rende possibile la predisposizione del progetto effettivamente realizzabile, ottenere le necessarie autorizzazioni edilizie, pianificare le fasi di lavoro, vigilare sull’esecuzione delle opere, gestire gli aspetti legati alla sicurezza degli operai, limitare danni e tempi di realizzazione. Tutte questi punti sono attività affrontabili solo con un’ampia e consolidata preparazione ed esperienza e vanno ben oltre il semplice atto di timbrare e firmare qualche elaborato.

Ristrutturazione Casa: Scegliere un’impresa affidabile

Il classico passaparola, è di sicuro un buon punto di partenza ma non può essere l’unica strada percorribile nella scelta di una impresa. L’ITP (Idoneità Tecnico Professionale) di un’impresa può essere garantita attraverso una serie di documenti che anche nel caso di una semplice DIA (Denuncia di Inizio Attività) o CIL (Comunicazione di Inizio Lavori) va presentata al competente ufficio comunale. Tra le altre prove che si potrebbero ricercare sul fatto che un’impresa può fornire servizi in linea con le nostre aspettative è controllare ad esempio se disponibile la  galleria fotografica dei lavori già realizzati, oltre che richiedere una visione dal vivo di lavori uguali o molto simili a quelli che si intende realizzare. L’impresa, deve elaborare e fornire un computo metrico estimativo che viene redatto per calcolare il costo di costruzione o ristrutturazione dell’opera in oggetto. Successivamente si passa dall’organizzazione dei lavori e alla gestione delle risorse umane, dando così inizio al progetto di ristrutturazione. Forse il computo può risultare un costo iniziale evitabile, ma in questo modo non si è tutelati qualora si dovessero verificarsi imprevisti in cantiere.

Ristrutturazione Casa: Tempi

Nel cantiere i tempi sono dettati da altri fattori oltre che dal lavoro misurabile e visibile degli operai. Ad esempio, l’asciugatura di un massetto autolivellante è essenziale per la corretta posa di un parquet e abbreviare l’attesa può portare solo a risultati insoddisfacenti. Infatti, per la scelta di un materiale, di una tecnica o di una tecnologia, affidatevi al parere del professionista a cui vi siete rivolti, infatti la preparazione scientifica, l’esperienza e il buon senso giocano un ruolo fondamentale nella pratica edilizia. Questo non toglie il diritto di chiedere chiarimenti rispetto a qualsiasi dubbio. Infatti, a meno di seri imprevisti l’andamento dei lavori sarà come preventivato.

Inoltre, con il Bonus Ristrutturazioni, potrai detrarre il 50% dei costi sostenuti!

 

Confronta fino a 4 Preventivi Gratis su Tucommit 

Calcola Risparmio Energetico Gratis su Tucommit

Please enter banners and links.

Condividi sui social000

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*