Un ricamo da mani di fata per la festa della Catena

Please enter banners and links.

18236457_10211341739172242_17561638_o

Cassano Allo Ionio (CS) – Grande importanza si deve dare alla Messa celebrata con la comunità parrocchiale nei giorni scorsi; essa nella celebrazione della domenica scorsa ha dato vita a un rito universale in un luogo determinato, celebrato con il canto e soprattutto con la piena partecipazione di alcuni membri speciali della comunità.

18236340_10211341739132241_775014172_oDomenica  30 aprile presso il Santuario Madonna Della Catena, sito a Cassano Allo Ionio Cs, è stata celebrata, da don Pierino De Salvo, una Messa con una donazione  alla Santissima Madonna di un corredo ricamato interamente a mano, in collaborazione con l’Associazione di Volontariato ”Confraternita Della Misericordia” e del laboratorio no profit “Mani Di Fata” di Cassano, centro d’aggregazione e di socializzazione.

18254182_10211341746172417_66615955_n

Il gruppo di donne Mani di fata, con umiltà ha lo scopo di trasmettere alle nuove generazioni il piacere dell’arte del ricamo e del cucito quasi svanito nel territorio da qualche anno. Inoltre, il Laboratorio insieme alla Misericordia, hanno il proposito di aiutare, con il ricavato della vendita dei lavori, alcune famiglie in difficoltà presenti sul territorio cassanese.

Un evento voluto fortemente dalla cassanese, signora Maria Teresa Cerchiara, magistrato operativo nella Misericordia.

Durante l’offertorio le ricamatrici hanno voluto omaggiare la Santissima con una tovaglia e un servizio, ricamati come segno di fede e devozione.

Il parroco don Pierino ha espresso gioia e ammirazione per tutta la comunità poiché l’affluenza dei parrocchiani è stata nel tempo continua e importante nella giornata.

Al termine della Messa, la signora Loredana Mungo ha offerto a tutti un piatto tipico calabrese: le crespelle, fatte da lei, chiamate nella lingua cassanese “I Vissiniddi” e per la gioia della donazione offerta al Santuario.

Il fenomeno rappresentato dalle confraternite di Misericordia, quale oggi lo conosciamo, affonda le sue radici nella tradizione, sociale e religiosa, delle prime forme di partecipazione dei cittadini alla vita della comunità. Note generalmente come Misericordie, costituiscono una delle principali componenti del servizio di ambulanze in convenzione con il Servizio 118 – Emergenza sanitaria – e sono attive nella fornitura di servizi socio-sanitari (ambulatori, trasporti, assistenza disabili, residenze sanitarie assistite). Un’ opera umana bella che ha l’intento di essere utile al prossimo.

received_10211350597153686

Servizio e foto Anna Maria Schifino, autrice 

 

Please enter banners and links.

Condividi sui social000
Anna Maria Schifino
CircaAnna Maria Schifino

Autrice e relatrice di Cassano Allo Ionio, i suoi pezzi appaiono spesso sul Quotidiano del Sud in veste di Opinionista e altri motori online Curatrice della rubrica di Alvolonews.it "CUCINA" Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*