La Carta della bambina, progetto del Comune di Mendicino

Quelli accertati, casi di maltrattamenti su minori, sono 100mila ma si tratta di un fenomeno sommerso, dalle parole di Giovanna P. TRAVERSA di Agensir.

A sostenerlo l’Indice regionale sul maltrattamento dell’infanzia in Italia presentato il 5 giugno 2018 a Roma dal Cesvi nell’ambito della campagna #LiberiTutti. Forti le disparità tra nord e sud. Maglia nera a Campania; Emilia-Romagna regione più virtuosa. 

Nel nostro Paese le vittime di maltrattamento sono quasi 6 milioni, tra bambini di oggi e adulti che lo hanno subito nell’infanzia, ma è una proiezione parziale perché il maltrattamento ai più piccoli non viene adeguatamente studiato ed è sottostimato.

In un rapporto di 1 a 9; per ogni caso conosciuto dai servizi sociali, altri 9 rimangono sconosciuti.

Una bambina su quattro si sposa prima di aver compiuto 18 anni, 63 milioni di ragazze hanno subito mutilazioni genitali e 130 milioni non vanno a scuola. Tutto questo mentre in Italia, nel 2016, tra i minori c’è stato un numero record di vittime di violenza, che arrivano a 5.383: sei su dieci sono bambine e ragazze. In occasione della Giornata mondiale delle bambine edelle ragazze, che cade l’11 ottobre nel 2017, Unicef e Terre des Hommes hanno presentato i dati sulle condizioni in cui vivono nel mondo e nel nostro Paese: colpisce il legame che c’è tra situazioni di violenza e negato accesso all’istruzione. Con questa consapevolezza l’Unpa, Fondo delle Nazioni Unite per le popolazioni, in un focus sulla situazione dei 125 milioni di bambine nate nel 2006 in tutto il mondo, ha dichiarato: “Il futuro del mondo sarà determinato dal destino delle ragazze di 10 anni”. 

In tutto questo contesto disastroso per le bambine, il Comune di Mendicino, Amministrazione uscente Palermo ha accolto la proposta, del consigliere di opposizione, Francesca Reda, di redarre una carta, a tutela delle bambine, cui ci si può appellare per esercitare un diritto, che è di un futuro sereno per tutte le bambine, che risiedono non solo a Mendicino, ma in tutto il territorio italiano, che da oggi hanno uno strumento in più.

Abbiamo incontrato nella sua bellissima dimora, Nathalie Crea, presidente del consiglio comunale di Mendicino che ci ha illustrato articolo per articolo il tutto riguardo la Carta della bambina, accolta con delibera dal consiglio in seduta.

Servizio di Lucia De Cicco, giornalista pubblicista – odg Calabria

Lucia De Cicco
CircaLucia De Cicco

Pubblicista OdG Calabria - Presidente dell'associazione culturale Nòstos Altri articoli

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*